Netweek      

SALUTE
MORBO DI ALZHEIMER: COME ASSISTERE I MALATI?
CHI SOFFRE DI QUESTA MALATTIA HA DIRITTO AL RICONOSCIMENTO DELL'INVALIDITà , E QUINDI ALLE FORME DI SOSTEGNO PREVISTE PER LE SITUAZIONI DI HANDICAP
28/08/12
Merate Abbiamo già  provveduto a parlare dei problemi che possono generarsi in una famiglia per l'assistenza di un malato di morbo d'Alzheimer. Diversi gli accorgimenti da osservare nel caso in cui in famiglia si debba assistere un famigliare colpito da questo problema. Il morbo di Alzheimer è una malattia progressiva che danneggia il cervello e che, nel corso degli anni, dà  difficoltà  sempre maggiori nell'affrontare la vita quotidiana, fino a non riuscire più ad essere autonomi e ad aver bisogno di assistenza ed aiuto continuo. Per questo, in Italia sono presenti delle strutture che possono fornire l'assistenza medica appropriata e l'aiuto sanitario e sociale necessario. Il medico di famiglia ha un ruolo cruciale nella diagnosi dell'Alzheimer. Valuta le condizioni di salute della persona, ipotizza la presenza della malattia e mette in contatto il malato e la sua famiglia con le Unità  Valutative Alzheimer. Le Unità  Valutative Alzheimer, in sigla UVA, sono dei Centri ospedalieri specializzati delle divisioni di neurologia, di psichiatria e di geriatria, che hanno il compito di valutare la gravità  della malattia, di stabilire la terapia appropriata, di attivare una serie di iniziative per il sostegno alle famiglie e di assicurare gratuitamente due medicine disponibili in un primo periodo presso il Centro stesso e poi nelle farmacie, su presentazione della ricetta compilata dal medico di famiglia. La parte di assistenza ai malati ed alle loro famiglie, in Italia, è in gran parte ad opera di associazioni di volontariato nazionali e locali. A livello nazionale, le principali associazioni che si occupano di offrire consulenza e sostegno alle famiglie ed ai malati sono la Federazione Alzheimer Italia e l'Associazione Italiana Malattia di Alzheimer, che organizzano, tra le altre, attività  di consulenza, di assistenza domiciliare e di aiuto ai familiari. àˆ da ricordare che il soffrire di questa malattia dà  diritto al riconoscimento dell'invalidità , e quindi alle forme di sostegno previste per le situazioni di handicap: il permesso di sosta auto per invalidi; la riduzione dell'orario di lavoro e l'assegnazione della sede di lavoro più vicina per il familiare che assiste il malato; la pensione di invalidità  civile; l'indennità  di accompagnamento. Le persone malate hanno anche diritto ad ottenere gratuitamente l'assistenza protesica.
www.giornaledimerate.it


Torna indietro
 
 
Ricerca associazioni
Per provincia
Per comune
Per categoria
Per Nome



Cerchi
A


In vetrina
Volontari opere socio-sanitarie
Gorgonzola
CF: 91542270151
Noivoiloro Soc. Coop. Sociale Onlus
Erba
CF: 01780780134
Dmedia Group Spa Soc. Unipersonale Corso Vittorio Emanuele II, 15 20122 Milano C.F. e P.IVA 13428550159 Società del GRUPPO DMAIL GROUP S.p.A. - Milano Codice fiscale e Registro Imprese 12925460151

TERMINI E CONDIZIONI | PRIVACY POLICY | COOKIE POLICY