Netweek      
News
Radiotelevisione italiana: a breve l'inaugurazione della nuova sede a Nairobi
08/05/07
Michele Papagna, coordinatore dell'associazione 'L'Altropallone'( ww.altrimondiali.it) onlus ha inviato alla nostra redazione questa lettera di padre Renato Kizito Sesana che noi pubblichiamo volentieri.


Carissimi, il giorno 18 maggio alle ore 18 a Nairobi ci sarà l'inaugurazione ufficiale della nuova sede della RAI. Saranno presenti tra gli altri il direttore generale della RAI, Cappon, e la vice ministra con delega per l'Africa, Patrizia Sentinelli.
'In questa occasione sarà proiettata la prima produzione della nuova sede, un servizio di circa 18 minuti che il direttore delle nuova sede, Enzo Nucci, ha girato insieme al cineoperatore Claudio Rubino quando mi hanno accompagnato sui Monti Nuba a fine marzo. Non so ancora il titolo del servizio, ma il contenuto é la voglia di rinascita e di scuola dei giovani Nuba, e i nostri ragazzi delle scuole di Gidel e di Kerker vi figurano in prominenza.
Lo stesso servizio andrà in onda in Italia su RAI 3, nella rubrica Primo Piano, lo stesso giorno, 18 maggio, alle 23.
Speriamo sia un'occasione per far conoscere meglio questa realtà, e raccogliere più aiuti per i Nuba. Vi invito a registrarlo e farlo circolare, anche perché la lunghezza é ideale per un dibattito o una presentazione del problema.
Enzo Nucci desidera che il giorno precedente io incontri personalmente e privatamente il dott. Cappon, per farmi anche portavoce delle istanze dei missionari per quanto riguarda l'Africa. Avete dei suggerimenti particolari su cosa potrei chiedere, oltre alla ovvia cosa che facciano più programmi di approfondimento su temi africani?
Enzo verrebbe che l'incontro avvenisse alla Shalom House, ed io spero di poter fare anche un incontro con la Sentinelli per parlarle della possibilità di attivare degli aiuti umanitari per le popolazioni del nord Uganda che sono prese nella morsa della guerra civile dello LRA contro le forze governative.
Un saluto e un abbraccio a tutti.
Fr. Renato Kizito Sesana, mccj Koinonia Community


Vogliamo pubblicare anche la risposta di Michele Papagna, ricca di proposte e spunti interessanti.


Se proprio occorre aggiungere qualcosa, alcuni spunti da dare alla nuova sede Rai di Nairobi, tutti da approfondire:
1) non c'è pace e solidarietà senza giustizia e dignità; occorre continuare a parlare dei progetti di commercio equo e solidale, dar loro continuità e sbocchi commerciali; far capire che occorre creare occasioni di lavoro anche professionalmente avanzate, occorre formare i giovani al futuro, ad essere cittadini. Il miglior aiuto è quello che fa in modo che non ce ne sia più bisogno;
2) non c'è pace e solidarietà senza gioia e partecipazione; occorre far crescere la consapevolezza del diritto di essere bambine e bambini, ragazzi e ragazze, creare comunità di aggregazione, sviluppare strutture in cui trovarsi, giocare, fare sport, leggere, comunicare... centri di aggregazione e ricreazione giovanile autogestiti. La partecipazione è un diritto: facciamolo sapere; 3) e perchè no, parliamo di calcio, facciamo una bella sfida Italia-Kenya: per le motivazioni e il coinvolgimento che il calcio ha in Italia come in Kenya - il calcio sano, quello vero, quello 'altro' - sviluppiamo la progettualità dello sport come strumento di aggregazione, di partecipazione, di lotta all'eslcusione sociale; nelle baraccopoli di Nairobi e nelle periferie di Milano, Roma, Napoli...nelle periferie del mondo il pallone è importante!


Auguri di buon lavoro!


Torna indietroCommenta l'articolo
 
 
Ricerca associazioni
Per provincia
Per comune
Per categoria
Per Nome



Cerchi
A


In vetrina
Asd Pallavolo Turate
Turate
CF:
C.G. Castegnate
Castellanza
CF:
Dmedia Group Spa Soc. Unipersonale Corso Vittorio Emanuele II, 15 20122 Milano C.F. e P.IVA 13428550159 Società del GRUPPO DMAIL GROUP S.p.A. - Milano Codice fiscale e Registro Imprese 12925460151

TERMINI E CONDIZIONI | PRIVACY POLICY | COOKIE POLICY