Netweek      
News
Regione Lombardia: associazionismo e politica pubblica sono i punti di forza per l'assistenza al malato oncologico.
28/05/07
Pieno riconoscimento dei diritti dei malati oncologici ed effettiva attuazione della legge 80, cioè tempi rapidi - 15 giorni - per la certificazione delle eventuali invalidità derivanti dalle patologie tumorali. Sono i temi forti della seconda Giornata nazionale del malato oncologico, presentata venerdì 25 maggio scorso al Palazzo Pirelli dal presidente della Regione Lombardia, Roberto Formigoni e dal presidente della Federazione italiana delle Associazioni di Volontariato in Oncologia (Favo), Francesco De Lorenzo.
Nella conferenza stampa - alla quale hanno preso parte anche la rappresentante dell'Ecpc (European Cancer Patient Coalition), Elisabetta Iannelli, i professori Giampaolo Fabris e Lucio Sarno dell'Università Vita-Salute del San Raffaele e Massimo Ciampa, segretario generale di Mediafriends (che ha realizzato uno spot con Cristina Parodi) - è emerso come la Lombardia sia oggi la regione italiana dove la lotta ai tumori, la cura e la prevenzione, oltre che l'assistenza a tutti i livelli (anche psicologico) ai malati di cancro e ai loro familiari raggiunge livelli molti elevati.
Due in particolare i punti di forza del sistema lombardo: un'elevata presenza sul territorio regionale di associazioni di volontariato che forniscono assistenza ai malati (un centinaio di realtà a fronte delle 500 circa presenti in tutta Italia) che si coniuga con un'altrettanto elevata qualità delle politiche pubbliche, soprattutto regionali.
Formigoni ha anche annunciato l'apertura di 'un nuovo importante capitolo della Sanità regionale con la creazione della Rete Oncologica Lombarda (Rol), che - dopo la positiva fase sperimentale già realizzata con 80 strutture di 22 Asl - permetterà la condivisione di informazioni cliniche mettendo in comunicazione telematica tutte le strutture sanitarie lombarde che si occupano della cura dei tumori. Inoltre, nei prossimi mesi verranno inaugurate 10 nuove strutture per le cure palliative e la terapia del dolore, che si aggiungeranno alle 61 già presenti sul territorio lombardo, alle 40 organizzazione non profit, ai 39 hospice, per un totale di 402 posti letto complessivi)'.
www.regione.lombardia.it


Torna indietroCommenta l'articolo
 
 
Ricerca associazioni
Per provincia
Per comune
Per categoria
Per Nome



Cerchi
A


In vetrina
Punto d'Incontro - Gruppo cooperativo sociale onlus
Cassano d'Adda
CF: 11050040150
Associazione culturale Oltre l'Immagine
Lurago Marinone
CF: 97353320159
Dmedia Group Spa Soc. Unipersonale Corso Vittorio Emanuele II, 15 20122 Milano C.F. e P.IVA 13428550159 Società del GRUPPO DMAIL GROUP S.p.A. - Milano Codice fiscale e Registro Imprese 12925460151

TERMINI E CONDIZIONI | PRIVACY POLICY | COOKIE POLICY