Netweek      
News
Libertà di accesso alla rete: i blogger si mobilitano con una petizione online
18/06/07
Wi-Max è l'acronimo di Worlwide Interoperatibility for Microwawe Access, ovvero una tecnologia che permette l'accesso a reti di telecomunicazione senza l'utilizzo di fili. Tale sistema presenta numerosi risvolti positivi, tra i quali l'eliminazione dei costi di cablatura, un'installazione semplice e a costi accessibili, l'utilizzo del Voice over IP - Voce tramite protocollo internet (VOIP), che permette conversazioni telefonoche sfruttando le connessioni internet. Inoltre, con Wi-Max, i 10 milioni di italiani ancora esclusi dalla banda larga (digital divide) avrebbero la possibilità di collegarsi con la rete ed avere in questo modo accesso alle informazioni e alle numerose possibilità di comunicazione che questa offre.
Fino a dicembre 2006 le frequenze usate da Wi-Max erano di proprietà dell'Esercito Italiano poi, in seguito ad un accordo, tali frequenze sono state liberalizzate e un'asta pubblica le assegnerà al miglior offerente. La società che si accaparrerà le frequenze scaricherà quindi gli alti costi dell'asta sull'utente, che perderà il diritto di utilizzare la rete in modo libero e gratuito.
Qui sotto riportiamo il testo della petizione contro la privatizzazione totale di Wi-Max, iniziativa partita dal cittadino italiano Andrea Rodriguez e che ha già raccolto 60.386 firme.


To: Ministro delle Comunicazioni, On. Paolo Gentiloni, AgCom - Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni, Parlamento Europeo


I cittadini italiani ed europei sottoscrittori della seguente petizione, CHIEDONO con essa che vengano rispettate le idee di "libertà tecnologica" alla base delle proposte Comunitarie in ambito ICT ed, in particolare:
1.che non si proceda alla totale destinazione del gruppo di frequenze interessate dalla tecnologia WI-MAX - 3.4 <–> 3.5 Ghz (inizialmente rilasciati in un gruppo di 35 + 35 Mhz) - o lotti delle stesse, per uso commerciale regolamentato o meno da licenze in obsoleto stile telefonico con conseguente totale chiusura dello spettro radio oggetto di concessione;


2.che venga destinato, da subito, una parte dello spettro radio dichiarato - o che verrà dichiarato – disponibile per la tecnologia a LIBERO USO da parte dei singoli cittadini anche in forma associativa SENZA FINI di LUCRO; ciò regolando naturalmente la concessione d'utilizzo (come già avviene per altre tipologie radiantistiche), senza però che tale regolamentazione possa costituire vincoli di sorta alle caratteristiche intrinseche della tecnologia stessa (diffusione, accesso, interoperabilità, multicanalità, portata, ambito applicativo, ecc...);


3.che la citata porzione di frequenze LIBERE come da precedente punto (2), non sia mai inferiore ad 1/3 dell'intero spettro disponibile; che tale assegnazione sia prioritaria, o comunque non secondaria in termini temporali, rispetto all'eventuale assegnazione di frequenze per uso commerciale;

4.che la citata porzione di frequenze LIBERE come da precedente punto (2), non sia soggetta ad alcun tipo di tassazione diretta od indiretta, ovvero che l'importo della eventuale stessa sia contenuto in importi opportunamente minimi, considerando l'uso personale cui è destinata;


5.che lo Stato Italiano si faccia sostenitore di analoga proposta presso i competenti organi Europei, con lo scopo di coinvolgere l'intera Comunità sul tema WI-MAX e permettere/promuovere così un'eventuale diffusione dello spettro di frequenze libere nell'intero ambito comunitario, realizzando di fatto un primo passo di armonizzazione in tema di "Società dell'Informazione", nel pieno rispetto degli intenti Comunitari riassunti.
Per firmare la petizione: www.wimaxlibero.org


Torna indietroCommenta l'articolo
 
 
Ricerca associazioni
Per provincia
Per comune
Per categoria
Per Nome



Cerchi
A


In vetrina
Associazione Nazionale Alpini Nova Milanese
Nova Milanese
CF:
Associazioni Tre Camini
Cucciago
CF: 90024660137
Dmedia Group Spa Soc. Unipersonale Corso Vittorio Emanuele II, 15 20122 Milano C.F. e P.IVA 13428550159 Società del GRUPPO DMAIL GROUP S.p.A. - Milano Codice fiscale e Registro Imprese 12925460151

TERMINI E CONDIZIONI | PRIVACY POLICY | COOKIE POLICY