Netweek      
News
Nasce la Coalizione ItaliaEuropa - Liberi da OGM
25/07/07
Ieri, 24 luglio 2007, è ufficialmete nata la 'Coalizione ItaliaEuropa - Liberi da OGM', 27 associazioni con diverse finalità, ma tutte concordi nel non volere sulla propria tavola alimenti contenenti organismi geneticamente modificati.
L'iniziativa è stata presentata da Mario Capanna, presidente della Fondazione Diritti Genetici e coordinatore del progetto, e si pone l'ambizioso obiettivo di raccogliere ben 3 milioni firme per dire no all'introduzione delle coltivazini di OGM in Italia.
Ma perchè no?
Innanzitutto, secondo Coldiretti e Focsiv-Volontari nel mondo, gli OGM non sono la soluzione alla fame nel mondo, così come da sempre sostenuto. Anzi, i coltivatori delle aree più povere del pianeta rischiano, adottando tale sistema, di diventare 'dipendenti delle grandi multinazionali che detengono sia la centralità della produzione che della distribuzione. Una nuova sorta di colonialismo che vedrebbe i contadini costretti ad acquistare ogni anno le sementi dalle multinazionali a prezzi alti e con raccolti dagli esiti incerti'.
In secondo luogo, la coltivazione di OGM favorirebbe l'espansione delle grandi imprese agricole, a discapito delle imprese familiari. Infine, aspetto non meno importante, verrebbe seriamente minacciata la biodiversità, per cui molte coltivazione autoctone finirebbero per sparire.
L'agricoltura italiana e i prodotti tipici regionali di cui il nostro Paese va giustamente fiero sarebbero quindi minacciati dalla 'globalizzazione' dell'agricoltura: ricordiamo che il patrimonio agrolimentare nazionale si compone di 80mila imprese ed è responsabile del 15% del Prodotto interno lordo.
Sempre secondo la Coldiretti, l'introduzione di OGM produrrebbe poi un'enorme sfiducia nel consumatore italiano e il costo di tale crisi equivarrebbe, in soldoni, a circa 6 miliardi di euro.
Per sostenere la campagna conto gli OGM, la Coalizione ha indetto la Consultazione nazionale, una serie di eventi che si terranno in tutta l'Italia dal 15 settembre al 15 novembre e il cui tema sarà 'Vuoi che l’agroalimentare, il cibo e la sua genuinità, siano il cuore dello sviluppo, fatto di persone e territori, salute e qualità, sostenibile e innovativo, fondato sulla biodiversità, libero da OGM?' E' possibile sostenere l'iniziativa votando online sul sito www.liberidaogm.org, dove è consultabile il calendario delle manifestazioni in programma.
Le associazioni aderenti alla Coalizione sono: ACLI, ADICONSUM, ADOC, ADUSBEF, AGCI Agrital, AIAB, ALPA, ASSOCAP, CIA, CIC, CITTA’ DEL VINO, CNA, CODACONS, COLDIRETTI, CONFARTIGIANATO, COOP, COPAGRI, FEDERCONSUMATORI, FOCSIV, FONDAZIONE DIRITTI GENETICI, GREENPEACE, LEGACOOP AGROALIMENTARE , LEGAMBIENTE, LIBERA, RES TIPICA, SLOW FOOD, VAS, WWF.


Torna indietroCommenta l'articolo
 
 
Ricerca associazioni
Per provincia
Per comune
Per categoria
Per Nome



Cerchi
A


In vetrina
ASSOCIAZIONE NAZIONALE ALPINI CASLINO D' ERBA
Caslino d'Erba
CF:
Assomensana
Monza
CF: 06042200961
Dmedia Group Spa Soc. Unipersonale Corso Vittorio Emanuele II, 15 20122 Milano C.F. e P.IVA 13428550159 Società del GRUPPO DMAIL GROUP S.p.A. - Milano Codice fiscale e Registro Imprese 12925460151

TERMINI E CONDIZIONI | PRIVACY POLICY | COOKIE POLICY