Netweek      
News
Chi dice che per gli ogm non si possa anche morire?
26/10/07
Mais Herculex Rw, barbabietola da zucchero H7-1, mais 1507xnk603 e 603xmon810 sono le tre colture transgeniche la cui commercializzazione è stata approvata mercoledì 24 ottobre scorso dalla Commissione europea.
'Una decisione gravissima', ha commentato il presidente di Legambiente, Roberto Della Seta. 'Oltre a decidere contro il volere della maggior parte dei cittadini europei che si dichiarano contrari agli ogm, si sono autorizzati alimenti di cui non si conoscono gli effetti su uomo ed animali e mettono a rischio la biodiversità'.
Che non si conoscono ancora gli effetti dovuti all'ingestione di ogm, questo si sa; quello che raramente si viene a conoscere è che in alcune parti del mondo capita che persone possonano perdere la vita a causa di queste coltivazioni. E' successo domenica scorsa, 21 ottobre, in Brasile, nello stato del Paranà: in un campo di sperimentazione di transgenici della multinazionale Syngenta, un contadino appartenente all'associazione dei 'Sem Terra' è stato ucciso da milizie mercenarie perchè insieme ad altri rurali stava protestando contro la coltivazione degli ogm e soprattutto contro i continui espropri che sottraggono terra ai contadini e la consegnano nelle mani delle multinazionali.
Secondo Peacereporter www.peacereporter.net la Syngenta utilizza servizi di una milizia armata che agisce attraverso l'impresa di facciata Nf-Sicurezza, insieme con la Società Rurale della Regione Ovest e al Movimento dei Produttori Rurali (Mpr) legato all'agrobusiness.
Intanto c'è tempo fino al 15 novembre per firmare la Consultazione nazionale indetta da ItaliaEuropa-Liberi da ogm: 'Vuoi che l'agroalimentare, il cibo e la sua genuinità siano il cuore dello sviluppo, fatto di persone e territori, salute e qualità, sostenibile e innovativo, fondato sulla biodiversità, libero da OGM?' L'adesione può essere fatta partecipando alle numerose manifestazioni presenti sul territorio nazionale oppure online, al sito www.liberidaogm.org


Torna indietroCommenta l'articolo
 
 
Ricerca associazioni
Per provincia
Per comune
Per categoria
Per Nome



Cerchi
A


In vetrina
I colpi di scena
Nerviano
CF:
Cida
Arosio
CF:
Dmedia Group Spa Soc. Unipersonale Corso Vittorio Emanuele II, 15 20122 Milano C.F. e P.IVA 13428550159 Società del GRUPPO DMAIL GROUP S.p.A. - Milano Codice fiscale e Registro Imprese 12925460151

TERMINI E CONDIZIONI | PRIVACY POLICY | COOKIE POLICY