Netweek      
News
Il volontariato della nuova Provincia di Monza e Brianza
18/12/07
675 organizzazioni di volontariato; 234 quelle iscritte al Registro generale della Regione Lombardia; 441 (stima) le associazioni non iscritte; 737 gli enti che svolgono attività senza fini di lucro rivolte soprattutto ai propri iscritti (banche del tempi. gruppo alpini, biblioteche); 500 le associazioni sportive appartenenti a gruppi UISP, CSI, US, ACLI e PGS; 800 le realtà come compagnie teatrali, pro loco e circoli. Sono questi i numeri che caratterizzano quantitativamente la realtà nonprofit della nuova Provincia di Monza e Brianza, territorio costituito da 50 comuni in cui praticano volontariato ben 144 cittadini ogni 10.000 abitanti.
E ancora: 9.392 sono i volontari che prestano la loro opera in modo continuativo, 4.700 quelle che vi dedicano due o più ore alla settimana; i retribuiti sono 545: 112 svolgono un'attività a tempo pieno, 11 a part-time e 321 in modo occasionale.
Tutti questi dati sono stati esposti sabato 1 dicembre scorso a Vimercate (Mi) nel corso del convegno 'Goverance, strategie, processi e metodi di lavoro di un Centro di Servizio de e per il volontariato' e fanno parte di una ricerca realizzata dal Centro Servizio per il Volontariato di Milano, promossa dalla Provicia di Milano-Progetto Monza e Brianza. Oltre a fornire un'analisi quantitativa del volontariato brianzolo, il lavoro è servito per tracciare una fotografia attuale della realtà nonprofit locale: i motivi che spingono a costituire un'associazione, le forme di governo, come vengono reclutati i volontari, da dove provengono le entrate finanziarie, ecc.
'Con il volontariato e l’impegno civile la Brianza esprime la sua anima più generosa e solidale. Un patrimonio unico di persone e esperienze che la nuova provincia è chiamata a valorizzare al meglio e sostenere nello sviluppo e nella creazione di nuove attività – ha dichiarato Gigi Ponti, assessore delegato all’attuazione della Provincia di Monza e Brianza – . La ricerca permette di avere una fotografia complessiva della realtà brianzola che ci permette di poter iniziare a programmare interventi mirati per sostenere le associazioni nella loro attività quotidiana.La nuova provincia rappresenta infatti un ‘occasione concreta per la nascita del Centro Servizi per il Volontariato Monza e Brianza: uno strumento essenziale per valorizzare le autonomie e le eccelenze di ciascun settore.'
'Il percorso per la costituzione di un Centro Servizi per il Volontariato della provincia di Monza – spiega il presidente di Ciessevi Milano Lino Lacagnina –, è iniziato formalmente nel 2006 con il supporto che Ciessevi ha dato al comitato promotore anche se la gestazione del CSV di Monza e Brianza è partita nel 2001 con la nascita dello sportello di consulenza a Monza. Ciessevi Milano è particolarmente orgoglioso di aver avuto un’ulteriore occasione per mettere a frutto la propria pluriennale esperienza e spera che nell’anno del suo decennale (2008) possa assistere al battesimo del CSV di Monza e Brianza e che questa ricerca così approfondita nell’analisi e chiara nell’esposizione sia uno strumento utile a far conoscere la ricca realtà del volontariato della nuova Provincia.'
Per leggere la ricerca completa: www.ciessevi.org


Torna indietroCommenta l'articolo
 
 
Ricerca associazioni
Per provincia
Per comune
Per categoria
Per Nome



Cerchi
A


In vetrina
Associazione Aiutiamoli a Vivere di Lissone
Lissone
CF: 94601210159
Golden Ticket Associazione di Promozione Sociale e Culturale
Usmate Velate
CF:
Dmedia Group Spa Soc. Unipersonale Corso Vittorio Emanuele II, 15 20122 Milano C.F. e P.IVA 13428550159 Società del GRUPPO DMAIL GROUP S.p.A. - Milano Codice fiscale e Registro Imprese 12925460151

TERMINI E CONDIZIONI | PRIVACY POLICY | COOKIE POLICY