Netweek      
News
L'Italia si aggiudica la maglia nera per l'ambiente
21/08/06
La Corte di Giustizia europea ha pubblicato una lista con 93 cause pendenti delle quali ben 16 riguardano disposizioni ecologiche. Tra i vari capi d'accusa: l'ampliamento all'inceneritore di Brescia senza alcuna valutazione dell'impatto ambientale, l'approvazione di nuove piste da sci a Santa Caterina Valfurva ignorando le conseguenze sulla flora e la fauna locale del parco naturale dello Stelvio e, ancora, il mancato adeguamento delle regole nazionali sullo smaltimento dei rifiuti alle norme comunitarie.
Sono diminuiti gli illegiti marittimi: secondo l'indagine 'Mare monstrum 2006' di Legambiente, svolta sulla base dei dati forniti dalle Capitanerie di porto, le infrazioni del 2005 sono scesce del 16,9% rispetto all'anno precedente. Non si hanno invece buone notizie sul fronte inquinamento, dove i reati sono raddoppiati mentre restano stabili gli abusivismi. La Sicilia è la regione dove si concentra il maggior numero di infrazioni, seguita dalla Campania e dalla Puglia.

Tratto da 'Il Sole 24 Ore' del 20/08/06


Torna indietroCommenta l'articolo
 
 
Ricerca associazioni
Per provincia
Per comune
Per categoria
Per Nome



Cerchi
A


In vetrina
LA CASA CONSULTORIO FAMILIARE
Erba
CF: 91007580136
Prociv onlus Augustus
Busto Arsizio
CF:
Dmedia Group Spa Soc. Unipersonale Corso Vittorio Emanuele II, 15 20122 Milano C.F. e P.IVA 13428550159 Società del GRUPPO DMAIL GROUP S.p.A. - Milano Codice fiscale e Registro Imprese 12925460151

TERMINI E CONDIZIONI | PRIVACY POLICY | COOKIE POLICY