Netweek      
News
La Regione Lombardia ci ripensa e il decreto 'Ammazzaparchi' viene ritirato
05/03/08
Ieri, il Consiglio regionale lombardo ha ritirato l'emendamento n.13 bis alla Legge Urbanistica Regionale 12/2005 proposto dall'assesore Davide Boni.
'L’emendamento, che da subito Domà Nunch www.eldraghbloeu.com ha considerato inaccettabile e ha avversato aderendo alla raccolta firme sulla rete e all’iniziativa del Sindaco di Cassinetta di Lugagnano – ricordano dall’associazione econazionalista – prevedeva sostanzialmente lo scavalcamento e la delegittimazione degli Enti Parco in termini di pianificazione. La modifica predisposta dall’assessore leghista Boni infatti prevedeva che, con una procedura semplificata, i Comuni avrebbero potuto chiedere varianti per non ben definite “zone di interesse comunale all’interno del piano territoriale di coordinamento del parco”, e qualora l'Ente Parco avesse risposto negativamente, la richiesta avrebbe potuto essere sottoposta alla Giunta Regionale, scavalcando ogni altro organismo.'
'Prendiamo atto del segnale positivo che proviene dal Governo Regionale e che permette di confermare l'efficacia delle tutele urbanistiche per i Parchi Regionali della Lombardia', dichiarano WWF Lombardia, Italia Nostra, Legambiente Lombardia e Fondo per l'ambiente Italiano. 'Chiediamo ora alle istituzioni regionali un cambiamento di rotta sulle normative urbanistiche per arrestare la continua proliferazione del cemento ai danni delle risorse ambientali e paesaggistiche della nostra regione. Le associazioni ricordano a tutti i cittadini e i comitati che hanno lavorato per questo risultato che è importante ora tenere alta l’attenzione in vista della revisione della Legge parchi prevista dal 19 marzo, legge ugualmente importante per la tutela del territorio.'
wwwf.it (Nella foto di Toni Nicolini: Parco Agricolo Milano Sud - Tainate. Tratta da www.parks.it/parco.sud.milano)


Torna indietroCommenta l'articolo
 
 
Ricerca associazioni
Per provincia
Per comune
Per categoria
Per Nome



Cerchi
A


In vetrina
CENTRO CULTURALE ITALIANO GIOVANNI PAOLO PRIMO
Garbagnate Monastero
CF: 92058230134
U.S. Pro Victoria
Monza
CF: 94515940156
Dmedia Group Spa Soc. Unipersonale Corso Vittorio Emanuele II, 15 20122 Milano C.F. e P.IVA 13428550159 Società del GRUPPO DMAIL GROUP S.p.A. - Milano Codice fiscale e Registro Imprese 12925460151

TERMINI E CONDIZIONI | PRIVACY POLICY | COOKIE POLICY