Netweek      
News
Donne manager: volontà e passione ma ancora tanti ostacoli
07/03/08
Lunedì 3 marzo 2008, nella sala del Circolo dei Lettori di Torino è stata presentata la ricerca 'Managerialità al femminile' promossa da Laura Cima, Consigliera di Parità della Provincia di Torino.
Sessanta donne manager sono state 'studiate' nell'arco di un anno, con lo scopo di carpire eventuali cambiamenti nell'organizzazione del lavoro nella provincia torinese, dove la grande industria ha lasciato ormai il posto al settore terziario.
Le donne della ricerca sono per l'80% laureate con master o in possesso di seconda laurea; il 70% è sposata e più della metà ha figli. Tutte lavorano in settori produttivi molto avanzati, dove la sopravvivenza dell'organizzazione è legata principalmente alla sua capacità di privilegiare il merito.
Passione e fatica sono, secondo l'analisi, le caratteristiche che accomunano le donne manager, arrivate ad assumere tale posizione non per caso ma per la volontà di raggiungere tale traguardo nonostante le mille fatiche per conciliare lavoro e vita privata.
'Una caratteristica significativa del modello emergente femminile è la capacità di migliorare le regole dell'organizzazione del lavoro: ognuna lo fa da sè e per sè, ma cercando di portare quasi sempre a valore e modello la propria esperienza, trasmettendola ai propri collaboratori e alle proprie collaboratrici', ha dichiarato Anna Ferrero, coordinatrice della ricerca.
Alla domanda: 'Quali supporti chiederesti alle strutture pubbliche?', la maggior parte delle intervistate ha risposto orari di lavoro più flessibili, potenziamento dei trasporti pubblici ed un aumento qualitativo e quantitativo dei servizi per bambini (asili nido) ed anziani. Per quanto riguarda le normative in merito alle Pari Opportunità, quasi tutte sono d'accordo sul fatto che la 53/2000 sia una buona legge e che il vero problema sia il suo ritardo applicativo.
Le donne ce la fanno, nonostante tutto, ma questo non basta. 'Occorre - ha dichiarato Laura Cima - ascoltare le indicazioni e i valori che derivano dal mondo delle donne manager, utilizzarli nel ridisegno dei nuovi modelli organizzativi nelle aziende e dei ruoli nella società che siano alternativi all’'arte di arrangiarsi' e alla solitudine che ne consegue per le donne'.
Negli allegati gli approfondimenti alla ricerca.
www.consiglieraparitatorino.it

scarica l'allegato (relazione.pdf)

scarica l'allegato (datiricerca.ppt)


Torna indietroCommenta l'articolo
 
 
Ricerca associazioni
Per provincia
Per comune
Per categoria
Per Nome



Cerchi
A


In vetrina
Fondazione Giuseppina Prina Onlus
Erba
CF: 01224400133
Asd Flynet Am
Cantù
CF:
Dmedia Group Spa Soc. Unipersonale Corso Vittorio Emanuele II, 15 20122 Milano C.F. e P.IVA 13428550159 Società del GRUPPO DMAIL GROUP S.p.A. - Milano Codice fiscale e Registro Imprese 12925460151

TERMINI E CONDIZIONI | PRIVACY POLICY | COOKIE POLICY