Netweek      
News
I cittadini arcoresi devono poter decidere in merito alla costruzione della Pedemontana
13/05/08
Riceviamo e pubblichiano il comunicato inviato dall'Associazione per i Parchi del Vimercatese in merito all'Assemblea pubblica sulla costruzione dell'autostrada Pedemontana che si è tenuta lunedì 5 maggio scorso ad Arcore (Mi).


Durante l'incontro pubblico, la società Pedemontana S.p.A. ha illustrato la sua proposta di realizzazione del tracciato autostradale sulla collina di Bernate (Arcore) in trincea scoperta, una soluzione dall’impatto devastante. Le ragioni avanzate dai tecnici di Pedemontana a suffragio di una proposta di questo tipo sono diverse, le principali sono state:
- vincoli di costi e tempi. E’ indubbio infatti che la galleria profonda costi certamente di più; - inesistenza di macchinari adatti a realizzare una galleria profonda per i 2 chilometri necessari;
- impatto ambientale della galleria profonda non nullo, soprattutto a causa della grande quantità di terra di riporto derivante dallo scavo, terra che deve rimanere nel territorio.
La nostra Associazione ha apprezzato la franchezza, la professionalità e la disponibilità al confronto dimostrata dai vertici di Pedemontana S.P.A., però non può fare a meno di rilevare che la galleria profonda era prevista nel progetto iniziale e quindi il dubbio che la proposta sul tavolo sia solo legata ai costi dell’opera è legittimo. Pertanto l’Associazione chiede pubblicamente all’Amministrazione comunale di Arcore di:
- procedere al più presto alla nomina di un consulente tecnico, incaricato dall’amministrazione stessa, che possa definire una volta per tutte la fattibilità o meno della soluzione della galleria profonda a Bernate;
- nel caso la consulenza di cui sopra dovesse fornire esito concorde a quanto affermato da Società Pedemontana avviare subito un piano di trattativa con Società Pedemontana per chiedere che i minori costi sostenuti da questa nella realizzazione in trincea vengano impiegati sul nostro territorio per azioni di mitigazione ambientale quali ad esempio la ricopertura della trincea con modalità di galleria artificiale, in modo che la struttura abia un minor impatto ambientale;
- a prescindere dalla soluzione tecnica che verrà adottata, avviare un dialogo costruttivo con tutti i soggetti interessati alla questione, in primis il Parco dei colli Briantei ed i comuni che ne fanno parte. Occorre definire al più presto l’impiego dei fondi di compensazione ambientale che Pedemontana SpA dovrà destinare all’area in modo da salvaguardare i corridoi naturali verso Nord e garantire, per quanto possibile, l’integrità paesistico-naturale del Parco dei Colli Briantei;
- chiedere che i fondi per la compensazione e mitigazione ambientale, laddove impiegabili su aree non immediatamente attigue alla futura sede stradale, vengano erogati prima dell’inizio dei lavori, in modo da riqualificare fin da subito il paesaggio.


Visto che il nostro territorio è chiamato a pagare un prezzo altissimo per scelte compiute altrove chiediamo che sia la Comunità Arcorese a decidere almeno sul come questo prezzo debba essere pagato e non demandare ad altri le modalità di realizzazione. E’ del tutto evidente che l’interesse di chi realizza l’opera è quello di farlo con costi e tempi prefissati e ridotti al minimo, ma chi calcola quanto costa una collina sventrata ?
Chi risarcirà mai gli arcoresi se non ci muoviamo adesso ?
Che fine farà l’identità di Arcore?
Le risposte a queste domande non spettano a Pedemontana S.pA, spettano alla politica. Chiediamo quindi con grande forza all’amministrazione comunale di Arcore di non rassegnarsi al fatto che le decisioni sul nostro territorio vengano prese altrove, qui non ci sono in gioco solo i boschi di Bernate, qui c’è in gioco l’identità stessa della comunità arcorese. Se, come speriamo, l’Amministrazione opererà in questo senso, avrà non solo il nostro appoggio ma anche quello di tutti i cittadini.
www.parchivimercatese.it


Torna indietroCommenta l'articolo
 
 
Ricerca associazioni
Per provincia
Per comune
Per categoria
Per Nome



Cerchi
A


In vetrina
Associazione Grash
Lissone
CF:
Narconon Amici della vita
Monza
CF: 94593530150
Dmedia Group Spa Soc. Unipersonale Corso Vittorio Emanuele II, 15 20122 Milano C.F. e P.IVA 13428550159 Società del GRUPPO DMAIL GROUP S.p.A. - Milano Codice fiscale e Registro Imprese 12925460151

TERMINI E CONDIZIONI | PRIVACY POLICY | COOKIE POLICY