Netweek      
News
Lacrime di coccodrillo
13/06/08
Riceviamo e volentieri pubblichiamo un comunicato di Sinistra Critica segnalatoci da www.metromondo.it


Lacrime di coccodrillo...sono quelle di chi invia telegrammi di solidarietà alle famiglie dei lavoratori asfissiati nella vasca di depurazione a Mineo, in Sicilia. Forse avranno lo stesso privilegio i parenti degli altri tre caduti ieri sul fronte della guerra sociale che si combatte ogni giorno, rispettivamente a Nuoro (Francesco Ziranu, caduto da un ponteggio), Alessandria (Bortolo Strambini, colpito da un escavatore) e Modena (operaio investito da un pirata della strada in una piazzola di emergenza).
La decisione dell'Unione Europea di portare l'orario di lavoro 'possibile' fino a 65 ore alla settimana, la mattanza individuata nella 'clinica' privata Santa Rita di Milano ( e in tutte le altre del sistema sanitario lombardo?...mah!!!) e l'omicidio collettivo dei sei lavoratori siciliani- di cui quattro dipendenti comunali, - chissà che ne pensa l'inguardabile Brunetta a caccia di 'lavativi' a 900 euro al mese da stanare dalle 'paludi' del lavoro pubblico... - sono dimensioni di una realtà che è quella segnata dalla logica del profitto senza mediazioni, rivendicata dalla presidente di Confindustria EmmaMarcegalia e compari senza più freni inibitori, trasformata in virtù dell'impresa capitalistica da tutti i suoi cantori -da Ichino a tutti i mezzi di comunicazione-, subita da un sindacato confederale collaborazionista, complice e ridotto al balbettio di fonte a questa stessa realtà...
Per non parlare dei cocci di una ex sinistra radicale impegnatissima ad accapigliarsi in tante discussioni congressuali che non cambieranno nulla della propria vocazione alla più stupida subalternità nei confronti del Partito democratico di Veltroni , Rutelli ...e Colannino.
Occorre reagire. Ciascuno come può, ma occorre reagire. Sarebbe necessario uno sciopero generale vero, subito per dire no a qualunque ipotesi di modifica peggiorativa del Testo unico sulla sicurezza nei luoghi di lavoro recentemente approvato.
Occorrerebbe uno sciopero generale per bloccare la nuova 'onda' antidoto al dilagare di xenofobia e razzismi.
Occorrerebbe, in poche parole, la ripresa di un grande movimento sociale di lavoratori e lavoratrici autoctoni e migranti contro le politiche neoliberiste che li hanno massacrati, per riaprire una prospettiva di emancipazione e riscatto del lavoro salariato e subalterno in tutte le sue forme.
Occorrerebbe.
E quindi bisogna praticare tutto ciò che può andare in quella direzione: dalla fermata sul lavoro di mezz'ora all'assemblea volante con i propri compagni di lavoro, alla presa di posizione o al presidio di delegati Rsu, strutture sindacali, sindacati di base pezzi della sinistra sindacale nella Cgil, nella Fiom, ovunque collocate. Fino all'utilizzo della 'pausa caffè' per discutere con gli altri come noi non solo di Italia-Romania o dell'ultimo episodio di cronaca nera che ha acceso i peggiori istinti xenofobi del nostro mitissimo vicino di scrivania, postazione, banco di lavoro.
Riprendiamo a mobilitarci e a lottare, ciascuno con i mezzi di cui dispone, cercando di metterli insieme e di farli pesare. Per quanto riguarda l'impegno di Sinistra Critica, quanto è accaduto non può che confermarci con ancora più forza ad investire le nostre energie nel lancio della Campagna di massa per il salario attraverso lo strumento di una legge di iniziativa popolare, da portare ovunque per rimettere al centro dell'attenzione dell'opinione pubblica di questo paese la sofferenza sociale del lavoro salariato ma anche le risposte collettive possibili ad essa.


Torna indietroCommenta l'articolo
 
 
Ricerca associazioni
Per provincia
Per comune
Per categoria
Per Nome



Cerchi
A


In vetrina
AMICI DELLA ROCCA
Arona
CF:
Thai Boxe Rogeno
Bosisio Parini
CF: 92056120139
Dmedia Group Spa Soc. Unipersonale Corso Vittorio Emanuele II, 15 20122 Milano C.F. e P.IVA 13428550159 Società del GRUPPO DMAIL GROUP S.p.A. - Milano Codice fiscale e Registro Imprese 12925460151

TERMINI E CONDIZIONI | PRIVACY POLICY | COOKIE POLICY