Netweek      
News
'Dal Molin': domenica i vicentini decideranno il destino dell'area
29/09/08
Diamo volentieri visibilità all'articolo pubblicato sabato 27 settembre 2008 sul sito www.grillonews.it


Come fecero gli statunitensi con gli italiani nelle elezioni del 1948, GRILLOnews rivolge un pressante invito perché ciascuno scriva ad amici o parenti residenti a Vicenza, o a vicentini che si trovino altrove, affinché tutti gli elettori della città veneta il 5 ottobre 2008 esprimano la propria opinione in occasione della consultazione popolare indetta dall'Amministrazione comunale.
Perché tutti gli elettori vicentini partecipino a questo evento democratico ed esprimano la propria volontà in ordine all'acquisizione e alla destinazione - da parte del Comune - ad usi di interesse collettivo dell'area aeroportuale «Dal Molin», candidata - purtroppo - ad ospitare una nuova base militare statunitense.
Quello voluto dall'Amministrazione comunale è un passaggio politico importantissimo e di alta dignità politica, che va sostenuto e che riguarda tutti, perché la costruzione in mezzo alla città e in mezzo al nostro Paese di una base per la 173^ brigata di attacco Airborne, gruppo aviotrasportato americano, «strumento del piano di dissuasione e ritorsione nucleare denominato 'Punta di diamante'» sarebbe una scelta scellerata per moltissimi motivi.
Non a caso nel suo sconfinato amore per la democrazia, il presidente Berlusconi ha scritto una lettera intimidatoria al sindaco di Vicenza, ingiungendogli di disdire la consultazione popolare, che invece si farà.
Questo il quesito su cui gli elettori vicentini saranno chiamati ad esprimersi:


«L'Amministrazione Comunale propone di avviare un procedimento per acquisire dal Demanio l'area del Dal Molin e destinarla ad usi collettivi. Chi vota SI è favorevole alla proposta dell'Amministrazione. Chi vota NO è contrario. Testo del quesito: É lei favorevole alla adozione da parte del Consiglio comunale di Vicenza, nella sua funzione di organo di indirizzo politico amministrativo, di una deliberazione per l'avvio del procedimento di acquisizione al patrimonio comunale, previa sdemanializzazione, dell'area aeroportuale «Dal Molin» - ove è prevista la realizzazione di una base militare statunitense - da destinare ad usi di interesse collettivo salvaguardando l'integrità ambientale del sito?» www.comune.vicenza.it

Sono tante le buone ragioni per votare SI il 5 ottobre: «Se la nuova base militare destinata a Vicenza fosse alimentata da energie rinnovabili, costruita con materiali ecologici e perfettamente coibentata, avremmo un bel po' di problemi in meno. Potremmo parlare "solo" di guerra, meccanismi di ordine mondiale, progetti di dominio territoriale. Ma le cose non stanno così e il discutibile fine della nuova base militare va a braccetto con il suo cattivo funzionamento» spiegano i volontari del movimento «No Dal Molin» www.dalmolin5ottobre.it , elencando uno per uno i problemi di impatto ambientale e sociale che la nuova struttura porterà con sé qualora venisse fatta.
E concludono: «Insomma, se la matematica non è un'opinione, da tutti questi numeri ricaviamo l'ennesima carrellata di motivazioni per essere contrari alla nuova base militare e andare a votare «Sì» alla consultazione del prossimo 5 ottobre. Perché: Sì, l'aria deve restare pulita! Sì, la falda acquifera deve continuare a dare acqua ai cittadini! Sì, l'azienda multiservizi di Vicenza deve fornire servizi utili alla comunità vicentina! Sì, l'Azienda Municipale Conservazione del Patrimonio e Servizi deve essere libera da ingenti spese aggiuntive che non portano vantaggi alla cittadinanza! Sì, il 100% delle nostre tasse deve servire per fini da noi condivisi! Sì, le sofferenze psichiche vanno alleviate e non incrementate! Sì, siamo contrari alla base militare! A meno che non si decida di usare due pesi e due misure, come fanno gli statunitensi che qui vorrebbero costruire basi militari nel cuore di una città UNESCO mentre negli States le situano ad almeno 30 km dai centri urbani».


Torna indietroCommenta l'articolo
 
 
Ricerca associazioni
Per provincia
Per comune
Per categoria
Per Nome



Cerchi
A


In vetrina
Dog 4 Life Onlus
Meda
CF: 90019760132
'L'Alveare' Cooperativa sociale a r.l.
Brivio
CF: 01633670136
Dmedia Group Spa Soc. Unipersonale Corso Vittorio Emanuele II, 15 20122 Milano C.F. e P.IVA 13428550159 Società del GRUPPO DMAIL GROUP S.p.A. - Milano Codice fiscale e Registro Imprese 12925460151

TERMINI E CONDIZIONI | PRIVACY POLICY | COOKIE POLICY