Netweek      
News
Un cambiamento che è una speranza
05/11/08
Il nostro sito non si occupa di politica, ma come è possibile ignorare un risultato elettore, quello americano, tanto increbile quanto sognato da chi aspetta da anni un cambiamento? Furio Colombo, su 'l'Unità' di oggi scrive: "La sua forza sta in quel 'noi' con cui segna tutti i suoi discorsi, con cui chiama ciascun cittadino a non ignorare qualcosa di lui. Ma, piuttosto, a spostare su se stesso la responsabilità dunque la partecipazione a quel 'noi' ".
Nei suoi discorsi Barak Obama, 44° Presidente degli Stati Uniti, ha parlato di gratuità all'assistenza sanitaria, di voler investire nelle fonti energetiche alternative, di rendere le scuole accessibili a tutti. E a parlato, senza ipocrisia, di razzismo, ricordando che il divario sociale ed economico tra bianchi e neri è ancora vivo, ("Ecco dove siamo ora, in uno stallo razziale, fermi da anni").


Scrive Domenico Finiguerra, sindaco di Cassinetta di Lugagnano (MI), sul suo blog domenicofiniguerra.wordpress.com : "Obama ha vinto. Ha saputo interpretare il bisogno di cambiamento. Gli ha dato una faccia. Nuova. Vincente. Ha saputo parlare sia alla testa che alla pancia. E’ stato credibile." Stamattina, tutta la classe dirigente del PD sta festeggiando l’elezione di un afroamericano alla Casa Bianca. Tutta la classe dirigente, i capicorrente, i piccoli e grandi notabili, stanno elogiando il cambiamento.
Bene. Sarebbe un bel cambiamento, se alla fine dei festeggiamenti, Veltroni, D’Alema, Marini, Rutelli e tutti i dirigenti che hanno occupato la scena del centrosinistra negli ultimi 20 anni, e che portano la responsabilità, nel bene e nel male, della attuale situazione politica, si presentassero tutti dimissionari.
Ma so già, che questa sera, come ieri sera e come domani sera, ci saranno le solite facce. Più o meno simpatiche. Più o meno credibili. Ma tutte molto meno vincenti.

Ies, ui ken.


Torna indietroCommenta l'articolo
 
 
Ricerca associazioni
Per provincia
Per comune
Per categoria
Per Nome



Cerchi
A


In vetrina
Afa Associazione Famiglie Audiolesi
Cantù
CF:
Asd Gruppo Pattinatori Mobili Cantu'
Cantù
CF:
Dmedia Group Spa Soc. Unipersonale Corso Vittorio Emanuele II, 15 20122 Milano C.F. e P.IVA 13428550159 Società del GRUPPO DMAIL GROUP S.p.A. - Milano Codice fiscale e Registro Imprese 12925460151

TERMINI E CONDIZIONI | PRIVACY POLICY | COOKIE POLICY