Netweek      
News
Giornata contro la schiavitù: ancora molti i bambini utilizzati nel mercato della pedopornogafia online
02/12/08
"Nonostante secoli di lotta alla schiavitù, anch’essa continua ad esistere. Oggi assistiamo sopratutto alla comparsa di forme di schiavitù contemporanee quali la vendita di bambini e il traffico di esseri umani.
Ad oggi sono 27 milioni le persone ritenute vittime di tali atrocità e sta a noi aiutarle. E’ compito dei governi, della società civile, del mondo dell’industria e di ogni singolo individuo di proteggere le vittime, creando consapevolezza e chiedendo la fine di tutte le forme di schiavitù". (Dal messaggio del Segretario generale delle Nazioni Unite, Ban Ki-Moon) per la Giornata mondiale contro la schiavitù).


Riceviamo e pubblichiamo il comunicato dell'associazione Telefono Arcobaleno onlus www.telefonoarcobaleno.org


Oggi, in occasione della Giornata Internazionale Contro la Schiavitù, Telefono Arcobaleno, associazione conosciuta in tutto il mondo perché da dodici anni in prima linea contro la pedofilia on line, ricorda che sono 35 mila i bambini censiti dal 1996 dall’Organizzazione quali vittime schiave del mercato pedopornografico.
Da gennaio sono stati registrati dall’associazione ben 39.891 siti pedopornografici e, ogni giorno, sono otto i nuovi bambini schiavi di questo turpe mercato.
“Questa giornata, ” dichiara il presidente e fondatore di Telefono Arcobaleno, Giovanni Arena, “dovrebbe richiamare l’attenzione su tutte le nuove forme di schiavitù che coinvolgono i bambini. In Italia, Paese che, a novembre, risulta essere al quarto posto per consumo di pedopornografia, il mercato di bambini è vietato, ma è fiorentissimo, sul web chiunque può acquistare materiale pedopornografico incrementando lo sfruttamento e la schiavitù di bambini invisibili.”
Dai dati di novembre dell’Osservatorio Internazionale di Telefono Arcobaleno risulta che Usa, Germania, Russia, Italia, Regno Unito sono proprio i primi Paesi "consumatori" di pornografia minorile e l’Europa arriva ad assorbire quasi il 60% della richiesta di materiale atroce che vede schiavi bambini per lo più europei.
Niente di virtuale insomma nell’ennesima denuncia di Telefono Arcobaleno che arriva nella Giornata Mondiale contro la Schiavitù con la convinzione che sia sempre più necessario non demonizzare internet ma utilizzarlo, come da anni fa Telefono Arcobaleno, per disarticolare, grazie ad una sempre maggiore cooperazione internazionale e tecnologica con le polizie di tutto il mondo, le organizzazioni criminali che operano per privare della libertà e della dignità bambini che nessuno conosce.
(Nell'allegato il report della pedofilia online riferito al mese di novembre stilato dall'Osservatorio internazionale sulla pedofilia e sulla pornografia minorile di Telefono Arcobaleno onlus.

scarica l'allegato (reportarcobaleno.pdf)


Torna indietroCommenta l'articolo
 
 
Ricerca associazioni
Per provincia
Per comune
Per categoria
Per Nome



Cerchi
A


In vetrina
A.S.D. Scuola Kung Fu Cantu'
Cantù
CF:
Rotary Brianza est sez. di Vimercate
Vimercate
CF:
Dmedia Group Spa Soc. Unipersonale Corso Vittorio Emanuele II, 15 20122 Milano C.F. e P.IVA 13428550159 Società del GRUPPO DMAIL GROUP S.p.A. - Milano Codice fiscale e Registro Imprese 12925460151

TERMINI E CONDIZIONI | PRIVACY POLICY | COOKIE POLICY