Netweek      
News
Pagare il giusto
14/10/06
La Ledha, Lega per i diritti degli handicappati, ha recentemento scritto una lettera a tutti i sindaci della Lombardia per denunciare l'illegittimità di molte richieste economiche a carico dei familiari di persone con disabilità. In particolare, nel documento si fa riferimento: alla mancata applicazione dello strumento I.S.E.E. (Indicatore di Situazione Economica Equivalente); all'inclusione, da parte di molte amministrazioni, delle provvidenze economiche di tipo assistenziale tra i redditi da produrre. Questa, spiega la Ledha, è una prassi illegittima, perchè in questo modo viene considerato reddito ciò che in realtà è un sussidio che lo Stato riconosce ai portatori di handicap; alla mancata applicazione dell'art.3 del decreto legislativo 130/2000 in base al quale, per le persone con handicap grave che possono accedere a prestazioni sociale nell'ambito di percorsi di natura socio-sanitaria, si deve prendere in considerazione la situazione economica del solo assistito; alla pratica illegittima esercitata da alcune amministrazioni comunali di inserire tra i redditi patrimoniali, sui quali viene poi calcolato l'I.S.E.E., quelli di parenti non conviventi con il richiedente il servizio.
Per approfondire l'argomento, la Ledha incontrerà gli esponenti delle associazioni con disabilità e dei loro famigliari martedì 17 ottobre, alle ore 10.30 presso la sede di via Livigno 2 a Milano.

Tratto da www.informahandicap.it


Torna indietroCommenta l'articolo
 
 
Ricerca associazioni
Per provincia
Per comune
Per categoria
Per Nome



Cerchi
A


In vetrina
Associazione La Centralina
Civo
CF:
A.I.B. GRUPPO VOLONTARI ANTINCENDI BOSCHIVI PIETRO ZONCA
Arona
CF:
Dmedia Group Spa Soc. Unipersonale Corso Vittorio Emanuele II, 15 20122 Milano C.F. e P.IVA 13428550159 Società del GRUPPO DMAIL GROUP S.p.A. - Milano Codice fiscale e Registro Imprese 12925460151

TERMINI E CONDIZIONI | PRIVACY POLICY | COOKIE POLICY