Netweek      
News
La ferrovia Como-Lecco arriva in Rai
22/01/09
Davanti alla stazione di Casletto-Rogeno (CO), i giornalisti Rai della trasmissione “Buongiorno Regione” hanno intervistato alcuni pendolari della linea Como-Lecco, oltre che i responsabili del Circolo Ambiente “Ilaria Alpi” www.circoloambiente.org di Merone (CO), che nei giorni sorsi avevano diramato una proposta di rilancio della linea ferroviaria www.associazioni.eu
Di fronte ai microfoni della Rai, i pendolari hanno denunciato i problemi della linea, acuiti in particolare dal 14 dicembre scorso, con l’entrata in vigore del nuovo orario, che ha modificato i transiti dei treni, mettendo in difficoltà studenti e lavoratori che ogni giorno devono raggiungere Como o Lecco, partendo dai paesi della Brianza.
Oltre a questo è stato drasticamente ridotto il numero delle carrozze utilizzate: per alcune corse – paradossalmente le più frequentate – le carrozze sono passate da cinque a solo una (!), lasciando letteralmente a piedi centinaia di pendolari che, dopo il 14 dicembre, sono costretti a recarsi nei luoghi di lavoro o di studio in auto o con altri mezzi!
La richiesta dei pendolari è semplice: almeno si ripristini il vecchio orario.
Le riprese Rai hanno inoltre potuto testimoniare le condizioni di estremo degrado della stazione di Casletto-Rogeno: edificio non presidiato da personale Trenitalia, sala d’attesa senza riscaldamento e senza vetri, banchine in pessimo stato.
Il Circolo Ambiente “Ilaria Alpi” ha invece illustrato le proprie proposte di rilancio della linea ferroviaria. Ha dichiarato Roberto Fumagalli, presidente dell’associazione ambientalista: "La nostra proposta è di trasformare la Como-Lecco in una sorta di metropolitana leggera, con almeno otto corse giornaliere nelle due direzioni, con frequenze di un' ora nelle ore di punta e di due ore negli altri momenti della giornata. Il tutto con un numero sufficiente di carrozze, pulite e dignitose.
A proposito della elettrificazione della linea, ci chiediamo che fine abbiano fatto i fondi (2 miliardi di vecchie lire) stanziati nella Finanziaria dell’anno 2000, senza che si sia visto alcun miglioramento. Al contrario le condizioni continuano a peggiorare, come testimoniano i pendolari!".
Il Circolo Ambiente “Ilaria Alpi” ha infine ribadito le richieste di intervento rivolte alle istituzioni e non (Regione, Province, Comuni, compagnie ferroviarie) per la riqualificazione e il rilancio della linea ferroviaria Como-Lecco.
Ha dichiarato Fumagalli: "I soldi pubblici ci sono: anziché sperperarli per la progettazione e la realizzazione di nuove strade o per l’Alta Velocità, le istituzioni e le Ferrovie devono dare priorità agli investimenti per i trasporti ferroviari utilizzati dai pendolari".


Il servizio sarà trasmesso su RaiTre, molto probabilmente nella mattinata di venerdì 23 gennaio dalle ore 7.30.


Torna indietroCommenta l'articolo
 
 
Ricerca associazioni
Per provincia
Per comune
Per categoria
Per Nome



Cerchi
A


In vetrina
A.V.I.S. sez.di Muggiò
Muggiò
CF: 94538910152
Pallacanestro Casa della Gioventu'
Erba
CF:
Dmedia Group Spa Soc. Unipersonale Corso Vittorio Emanuele II, 15 20122 Milano C.F. e P.IVA 13428550159 Società del GRUPPO DMAIL GROUP S.p.A. - Milano Codice fiscale e Registro Imprese 12925460151

TERMINI E CONDIZIONI | PRIVACY POLICY | COOKIE POLICY