Netweek      
News
EDU.CARE: in rete il sostegno a famiglie nella prevenzione contro ka droga
14/02/11
Riceviamo e pubblichiamo.


L’azione preventiva e il sostegno alle famiglia ma anche il lavoro in rete con istituzioni, scuole e associazioni sono gli elementi qualificanti del progetto EDU.CARE presentato venerdì 11 febbraio presso la sala Viglione del Consiglio Regionale del Piemonte.
Il progetto “EDU.CARE” promosso dal Dipartimento Politiche Antidroga della Presidenza del Consiglio dei Ministri, in stretta collaborazione con UNODC - Ufficio Droghe e Crimine dell’ONU - e MIUR è stato introdotto da Dario Arrigotti, Direttore Aggiunto ITC-ILO e Elisa Trovò, Presidente Coordinamento Genitori Democratici Piemonte, presenti i consiglieri regionali Giampiero Leo, Gianna Pentenero e Roberto Tentoni, Consiglieri Regione Piemonte – componenti della VI Commissione - con una rappresentanza dell’Ufficio Scolastico Regionale, del Comune di Torino e della Circoscrizione 9 che ospita, presso il plesso PEYRON –FERMI il percorso formativo proposto alle famiglie per fornire loro un aiuto specialistico nella prevenzione all’uso di sostanze stupefacenti di figli preadolescenti e adolescenti.


Secondo autorevoli studi epidemiologici l’Italia si situa tra i Paesi europei in cui il consumo di droghe è maggiormente diffuso (8 individui su 1000) e l’età dei primi contatti con le sostanze è precoce. Il dato che un ragazzo su quattro tra i 15 e i 19 anni abbia fatto uso nell’ultimo anno di qualche “sostanza” conferma come la diffusione si allarghi in una fase dello sviluppo particolarmente complessa quale è l’adolescenza.


Con il progetto EDU.CARE il Dipartimento delle Politiche Antidroga, diretto dal dott. Giovanni Serpelloni, intende rafforzare le competenze educative di quanti operano con i ragazzi e le ragazze più giovani (nelle scuole, nelle associazioni, negli oratori, nelle comunità terapeutiche) ma soprattutto si propone di fornire ai genitori di preadolescenti e adolescenti un sostegno sia psicologico che formativo per un’adeguata prevenzione e diagnosi precoce dell’uso di sostanze da parte dei loro figli.


Attraverso un percorso formativo, rivolto in particolare ai genitori con figli compresi nella fascia di età tra gli 8 e i 12 anni, il progetto offre un aiuto specialistico mirato alle loro necessità e le conoscenze necessarie per prevenire e individuare il più precocemente possibile l’eventuale utilizzo di sostanze stupefacenti da parte dei loro figli.


Il progetto EDU.CARE avviato contemporaneamente in 49 realtà locali a livello nazionale è coordinato dal Centro Internazionale di Formazione dell’ILO (agenzia specializzata delle Nazioni Unite), in stretta collaborazione con United Nations Office on Drug and Crime (UNODC) mentre l’Unità Operativa di Torino, curata dall’associazione “CGD Coordinamento Genitori Democratici”, una tra le principali Associazioni di Genitori presenti in Italia, è composta da operatori del MIUR e del CGD.


A Torino l’iniziativa si sviluppa in collaborazione con le Istituzioni a livello regionale, provinciale e locale con gli enti territoriali che si occupano di scuola e famiglia, affiancandosi nello specifico della realtà locale ai numerosi progetti già avviati dalla città di Torino. La rete fin qui creata grazie al progetto EDU.CARE, è stato sottolineato dagli interventi, sono il presupposto delle azioni che potranno garantire in futuro famiglie meno sole di fronte a un problema purtroppo dilangate.


Il team operativo formato e incaricato di attuare questa progettualità è composto dalla Dott.sa Monica Di Martino coordinatrice e da Mario Grasso group leader. Si fonda su una metodologia formativa di sostegno alle famiglie, sperimentata con successo da più di un decennio e ha come fondamento scientifico le più recenti scoperte delle neuroscienze opportunamente finalizzate a prevenire ed evitare l’uso di sostanze illecite, specie tra i più giovani.
La dott.ssa Maria Semeraro, psicologa che ha già operato nell'edizione precedente del progetto e la formatrice Simona Borello sono le esperte che si occuperanno della formazione degli adulti mentre il gruppo dei bambini sarà seguito dalla psicologa dott.ssa Roberta Grasso e dallo psicologo dott. Ezio Mattio, che da anni operano con i minori in progetti territoriali.


Il percorso che coinvolge 20 famiglie – genitori e figli - si sviluppa in dieci incontri a cadenza settimanale, ogni venerdì alle ore 18.15 con inizio l’11 febbraio, presso la Scuola media FERMI - piazza Giacomini 24, 10127 TORINO,Tel. 011/6470780 - 011/6964134 – e-mail: tomm26000t@istruzione.it - grazie all’interessamento del Dirigente Scolastico prof. Giovanna Corbella.


EDU.CARE è un’opportunità resa disponibile senza alcun onere per i partecipanti anche a famiglie provenienti da un bacino di utenza diverso da quello previsto dal comprensorio scolastico ospitante.


Torna indietroCommenta l'articolo
 
 
Ricerca associazioni
Per provincia
Per comune
Per categoria
Per Nome



Cerchi
A


In vetrina
Radio Club CB Avis di Senago
Senago
CF:
Consorzio del Lago di Montorfano
Montorfano
CF:
Dmedia Group Spa Soc. Unipersonale Corso Vittorio Emanuele II, 15 20122 Milano C.F. e P.IVA 13428550159 Società del GRUPPO DMAIL GROUP S.p.A. - Milano Codice fiscale e Registro Imprese 12925460151

TERMINI E CONDIZIONI | PRIVACY POLICY | COOKIE POLICY