Netweek      
News
Santiago in Rosa: buona la prima!
13/10/11
Riceviamo da www.santiagoinrosa.com e pubblichiamo.


Coraggio e tenacia son le caratteristiche delle sportive tra cui tre bikers bormine che hanno affrontato gli 800 km che dividono Roncisvalle da Santiago de Compostela per la nobile causa promossa da Cancro Primo Aiuto onlus.


Il progetto dal nome Santiago in Rosa ha visto sei runners e tre bikers impegnate in questa sfida con l’obiettivo di raccogliere fondi per la ricerca e la cura del carcinoma all’endometrio e del carcinoma ovarico. Un traguardo, quello di Santiago De Compostela, che si propone come simbolo e sfida per le donne che affrontano la malattia, ma che in questa occasione sarà qualcosa di ancor più tangibile: l’occasione di sostenere il progetto scientifico promosso dall’associazione Cancro Primo Aiuto e realizzato in collaborazione con l’A.O. Ospedale Niguarda e l’A.O. Ospedali Riuniti Bergamo.


Impegno sociale, sport e sfida per la salute sono le caratteristiche di questa grande iniziativa che è stata resa possibile grazie alle molte aziende sostenitrici dell’Associazione Cancro Primo Aiuto.
L’iniziativa di sabato 8 ottobre è stata l’occasione per concludere l’evento sintesi tra sport, salute e solidarietà. Durante la serata tenutasi al Casinò di Campione le atlete sono salite sul palco come testimoni di questa grande esperienza fisica e spirituale.
La squadra di donne composta da 6 atlete ha percorso il cammino in modalità “non Stop” alternando la corsa alla camminata in relazione alla difficoltà del fondo e della situazione notte/giorno. L’assistenza e la sicurezza continuativa sul percorso è stata assicurata da una squadra femminile di 3 bikers Bormine guidate da Sosio Eugenio e Silvio Mevio, Istruttore della scuola italiana di Mountain Bike.


In sella alla volta di Santiago Romina Dei Cas, nata a Bormio, fino al 2001 è stata atleta delle squadre nazionali di sci alpino gareggiando in Coppa Europa e Coppa del Mondo. Nel 2010 ha conseguito il diploma di istruttore di mountain bike e svolge la professione di maestra MTB presso la Scuola Sci Alta Valtellina a Bormio.
Caterina Sosio, la più giovane del gruppo bikers di Santiago in Rosa è atleta e sciatrice di sci alpino. Appartenente al gruppo agonistico squadra sci alpino Alpi Centrali, Caterina è anche Istruttrice di mountain bike Scuola Italiana Mountain Bike e Alta Valtellina Bike School.
Roberta Anzi, maestra ed allenatrice di sci alpino, maestra e istruttrice di mountain bike S.I.M.B. e Alta Valtellina Bike School ha fatto parte della squadra Nazionale Azzurra di sci alpino.


Queste donne hanno percorso il cammino per altre donne che, non per loro scelta, sono impegnate in una sfida ben più faticosa: quella per la loro salute e spesso per la loro vita. Un traguardo, quello di Santiago De Compostela, che si è proposto come simbolo e sfida per le donne che affrontano la malattia, ma che in questa occasione è stato qualcosa di ancor più tangibile: l’occasione di sostenere il progetto scientifico promosso dall’associazione Cancro Primo Aiuto.


Torna indietroCommenta l'articolo
 
 
Ricerca associazioni
Per provincia
Per comune
Per categoria
Per Nome



Cerchi
A


In vetrina
C.A.I. sez. di Capiago
Capiago Intimiano
CF:
Oratorio San Luigi
Cabiate
CF:
Dmedia Group Spa Soc. Unipersonale Corso Vittorio Emanuele II, 15 20122 Milano C.F. e P.IVA 13428550159 Società del GRUPPO DMAIL GROUP S.p.A. - Milano Codice fiscale e Registro Imprese 12925460151

TERMINI E CONDIZIONI | PRIVACY POLICY | COOKIE POLICY