Netweek      
News
Tratta di esseri umani: nasce l'Osservatorio sulla prostituzione
25/01/07
4 mesi di indagini condotte sull'intero territorio nazionale hanno permesso alla Polizia di Stato, in collaborazione con la Polizia ferroviaria, stradale e 32 questure, di sgominare una rete internazionale che si occupava di importare giovani donne dai loro paesi di origine con lo scopo di avviarle alla prostituzione.
784 le persone arrestate, 1.311 quelle denunciate: persone, per lo più straniere, spesso organizzate in piccoli clan a 'gestione familiare', ma grazie ai quali sono stati scoperti canali importanti attraverso i quali si svolgeva la tratta di persone. L'operazione 'Spartacus' ha permesso inoltre di sequestrare ben 15 abitazioni usate per l'esercizio della prostituzione, 4 locali notturni e 3 laboratori.
Il ministro dell'Interno Giuliano Amato ha così comunicato la maxioperazione: 'Il traffico di donne, in particolar modo di minorenni ai fini della prostituzione, è uno dei reati più ignobili che si consumano in Italia. Combattere i gruppi criminali che organizzano il traffico riguarda la coscienza civile di tutti noi'.
Secondo dati dell'Organizzazione internazionale delle migrazioni, sono circa 70.000 le prostitute in Italia al 'servizio' di ben 9,5 milioni di clienti: la maggior parte sono straniere mentre il 20% sono minorenni. In Lombardia, secondo la Caritas, le prostitue sono circa 4.000, più della metà presenti a Milano e provincia.
In seguito all''Operazione Spartacus' è stata annunciata l'istituzione di un Osservatorio sulla prostituzione e sui fenomeni delittuosi ad essa connessi, presieduta dal sottosegretario Marcella Lucidi. Tra i compiti principali del nuovo centro ci saranno tutte le attività di studio, ricerca e progettazione di strumenti di prevenzione e lotta contro la tratta e lo sfruttamento degli esseri umani. Faranno parte dell'Osservatorio gli investigatori delle forze dell'ordine, il personale del Dipartimento per le Libertà civili e l'Immigrazione ed gli esponenti di associazioni che si occuperanno del recupero e del reinserimento sociale delle vittime. Negli ultimi cinque anni 9.398 sono state le persone inserite in progetti di protezione sociale, più di 7mila hanno seguito corsi di formazione e avuto borse di studio e di lavoro che hanno portato 4.600 di loro a trovarsi una nuova occupazione.

Tratto da www.ansa.it


Torna indietroCommenta l'articolo
 
 
Ricerca associazioni
Per provincia
Per comune
Per categoria
Per Nome



Cerchi
A


In vetrina
Comune di Brivio
Brivio
CF:
NON SOLO DANZA ACCADEMIA DI ARTI SCENICHE
Bollate
CF:
Dmedia Group Spa Soc. Unipersonale Corso Vittorio Emanuele II, 15 20122 Milano C.F. e P.IVA 13428550159 Società del GRUPPO DMAIL GROUP S.p.A. - Milano Codice fiscale e Registro Imprese 12925460151

TERMINI E CONDIZIONI | PRIVACY POLICY | COOKIE POLICY