Netweek      
News
'Smonta il bullo': il Ministero della Pubblica istruzione lancia la nuova campagna
07/02/07
Lunedì 5 febbraio scorso il ministro della Pubblica Istruzione, Giuseppe Fioroni, ha presentato la nuova campagna nazionale contro il bullismo.
'La scuola - scrive il ministro - è il terminale ultimo su cui convergono tensioni e dinamiche che hanno origine complessa nel nostro sistema sociale, compreso il bullismo, e rappresenta una risorsa fondamentale, l'istituzione preposta a mantenere un contatto non episodico ed eticamente strutturato con i giovani'. Ribadito quindi il sostegno e la valorizzazione del ruolo degli insegnanti, dei dirigenti scolastici e di tutto il personale tecnico ed ausiliario che quotidianamente svolge una funzione educativa, ma anche campagne di comunicazione differenziata per studenti e docenti, editoria, poster, portali web e spot televisivi. Tra le novità più importanti espresse nel documento troviamo: la costituzione di un Osservatorio permanente in ogni Regione, istituiti con fondi appositi presso gli Uffici Scolastici Regionali e con il compito di monitorare costantemente il fenomeno e di collaborare con le istituzioni locali; l'attivazione di un numero verde 800.669696, attivo da lunedì a venerdì dalle 10.00 alle 13.00 e dalle 14.00 alle 19.00, attraverso il quale psicologi, insegnanti, genitori e personale del ministero sarà a disposizione per suggerimenti ed informazioni; la nascita del sito internet www.smontailbullo.it, che funzionerà da punto di raccolta e divulgazione di informazioni utili e campagne.
Particolare attenzione verrà data anche alll'applicazione delle sanzioni disciplinari. I bulli dovranno essere infatti trattati con severità, la sospensione non potrà durare però più di 15 giorni - a meno che siano stati commesi reati o vi sia una reale situazione di pericolo per le persone - e verrà dato ampio spazio ai percorsi di recupero e di responsabilizzazione degli studenti.
Tra le nuove linee di indirizzo è contemplata anche una serie di azioni mirate ad educare gli studenti sul corretto utilizzo della rete internet e delle nuove tecnologie e soprattutto è prevista una campagna di comunicazione volta a sensibilizzare i genitori alla scelta dei videogiochi, che non solo solo violenza, ma anche strumenti didattici con valore artistico ed educativo.
Infine, una nota importante sul cyberbullismo: 'Rappresenta - dice Fioroni - la nuova forma di prevaricazione, che non consente a chi la subisce di sfuggire o nascondersi e coinvolge un numero sempre più ampio di vittime'.

Tratto da www.pubblica.istruzione.it


Torna indietroCommenta l'articolo
 
 
Ricerca associazioni
Per provincia
Per comune
Per categoria
Per Nome



Cerchi
A


In vetrina
Moto Club Bollate
Bollate
CF:
ASS. NAZIONALE ALPINI
Legnano
CF:
Dmedia Group Spa Soc. Unipersonale Corso Vittorio Emanuele II, 15 20122 Milano C.F. e P.IVA 13428550159 Società del GRUPPO DMAIL GROUP S.p.A. - Milano Codice fiscale e Registro Imprese 12925460151

TERMINI E CONDIZIONI | PRIVACY POLICY | COOKIE POLICY