Netweek      
News
La Provincia di Lodi ha approvato un programma di aiuto alle donne vittime della tratta
07/03/07
La Giunta provinciale di Lodi ha rinnovato venerdì scorso il programma di reinserimento per le donne vittime della tratta. Il problema della prostituzione nel Lodigiano e in tutte le province limitrofe ha mobilitato enti ed associazioni di volontariato dedicate al recupero e al reinserimento delle giovani donne vittime della prostituzione. In particolar modo, il Centro di Accoglienza 'Segnavia' dei Padri Somaschi si sta impegnando a monitorare le strade lodigiane, con lo scopo di incontrare direttamente le ragazze e proporre loro alternative allo sfruttamento.
Il progetto, per il quale la Provincia di Lodi ha stanziato 5.000 euro, prevede anche iniziative di sensibilizazione al problema, tra le quali una corretta informazione sulla dignità e il rispetto della donna, sull'immigrazione e la tratta che la Dirigenza Scolastica dell'Itis 'A.Volta' è disponibile ad avviare con gli studenti delle ultime classi.
'La piaga della prostituzione è un'emergenza che deve coinvolgere ed interessare tutte le istituzioni', ha spiegato l'assessore provinciale ai Servizi alla Persona, Mauro Soldati. E prosegue:'Questa iniziativa è importante per offrire alle donne vittime della tratta una possibilità di ritrovare una vita normale e, per raggiungere questo scopo, è necessario che le istituzioni collaborino con le associazioni di volontariato. E' indispensabile inoltre diffondere una cultura civica, sensibile al disagio dell'immigrazione, alla condizione femminile e alle povertà vissute sulla strada, provvedendo inoltre a informare i giovani e la popolazione sulle condizioni di queste donne e sul rischio dell'accettazione passiva di un fenomeno di evidente ingiustizia e sfruttamento'.
Impegnati in questo progetto, oltre alla Provincia di Lodi, troviamo i comuni di Casalmaiocco, Sordio, Tavazzano con Villavesco, Boffalora D'Adda, Crespiatica, il Centro di Accoglienza 'Segnavia', la Caritas di Lodi, la Casa di Accoglienza 'Rosa Gattorno' e la Dirigenza Scolastica dell'Itis 'A. Volta'.

Tratto da www.provincia .lodi.it


Torna indietroCommenta l'articolo
 
 
Ricerca associazioni
Per provincia
Per comune
Per categoria
Per Nome



Cerchi
A


In vetrina
La Rondine
Bollate
CF:
Kairos
Brugherio
CF:
Dmedia Group Spa Soc. Unipersonale Corso Vittorio Emanuele II, 15 20122 Milano C.F. e P.IVA 13428550159 Società del GRUPPO DMAIL GROUP S.p.A. - Milano Codice fiscale e Registro Imprese 12925460151

TERMINI E CONDIZIONI | PRIVACY POLICY | COOKIE POLICY