Netweek      
News
5 per mille: prime disposizioni in attesa del decreto
14/03/07
Sul sito www.nonprofitonline.it è stata pubblicata la bozza del Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri con adempimenti, scadenze, modalità di riparto e corresponsione delle somme realtive al 5 per mille. Eccole di seguito.

Entro il 30 giugno 2007, come per lo scorso anno, a pena di decadenza dal beneficio, i legali rappresentanti dei soggetti iscritti nell'elenco aggiornato al 11 aprile 2007, dovranno inviare, mediante raccomandata con ricevuta di ritorno, all'Agenzia delle Entrate (nel cui ambito territoriale si trova il domicilio fiscale dei soggetti interessati):
· Dichiarazione sostitutiva dell'atto di notorietà, ai sensi dell'art 47 del D.P.R. 28 dicembre 2000, n. 445, nella quale si attesta la presenza dei requisiti di cui al comma 1234 lettera a) della legge 296/2006;
· copia della ricevuta telematica dell'avvenuta trasmissione della domanda d'iscrizione all'elenco;
· Fotocopia della carta d'identità del legale rappresentante.
Per i soggetti di cui alle lettere b) e c) comma 1234, della legge 296 del 2006, ovvero gli enti di ricerca scientifica, le università e gli enti di ricerca sanitaria, i ministeri competenti provvederanno a comunicare, l'elenco dei soggetti interessati al cinque per mille entro il 16 marzo 2007.

Entro il 31 dicembre 2007, l'Agenzia delle Entrate provvederà ad effettuare i controlli circa la veridicità delle dichiarazioni sostitutive di cui sopra. I soggetti che non risultino in possesso dei requisiti richiesti, verranno depennati dall'elenco con provvedimento formale da parte della competente Direzione regionale dell'Agenzia delle Entrate.


Entro il 31 marzo 2008, l'Agenzia delle Entrate provvederà a pubblicare l'elenco definitivo dei soggetti ammessi al riparto delle somme. In conclusione, la certezza di essere ammessi o meno a beneficiare del cinque per mille arriverà soltanto nel 2008.


Per quanto riguarda il riparto delle somme relative al cinque per mille, le quote destinate dai contribuenti, mediante indicazione del codice fiscale, ai soggetti indicati alle lettere a) b) e c) del comma 1234 della legge 296/2006 che risultino presenti negli elenchi definitivi (ovvero quelli pubblicati in data 31 marzo 2008), saranno destinate direttamente a questi ultimi. Nel caso contrario, in cui il contribuente non abbia indicato alcun codice fiscale o questo sia errato o riferibile ad un soggetto non presente negli elenchi, le somme complessive ivi determinate verranno assegnate ai soggetti ammessi al cinque per mille, in proporzione al numero delle destinazioni dirette (ovvero quelle espresse mediante codice fiscale)ad essi spettanti.
Il suddetto decreto, invece, rimane molto generico sulla corresponsione delle somme finali del cinque per mille e sui tempi entro cui le medesime verranno distribuite, stabilendo soltanto che gli importi saranno ripartiti in base a specifici decreti ministeriali.


Torna indietroCommenta l'articolo
 
 
Ricerca associazioni
Per provincia
Per comune
Per categoria
Per Nome



Cerchi
A


In vetrina
Protezione Civile Mariano
Mariano Comense
CF:
Associazione Siro Mauro per le cure palliative
Sondalo
CF:
Dmedia Group Spa Soc. Unipersonale Corso Vittorio Emanuele II, 15 20122 Milano C.F. e P.IVA 13428550159 Società del GRUPPO DMAIL GROUP S.p.A. - Milano Codice fiscale e Registro Imprese 12925460151

TERMINI E CONDIZIONI | PRIVACY POLICY | COOKIE POLICY